In Gran Bretagna basta una telefonata per ottenere una prescrizione di Tamiflu.

Di fronte all’ondata di panico scatenata dall’influenza suina le autoritá sanitarie inglesi ed il National health Service ha istituito un numero verde ed un sito internet (qui) per informare i cittadini sui sintomi della malattia e ricevere una prescrizione per Tamiflu o Relenza.
L’ iniziativa é partita da una buona idea e cioè diminuire gli spostamenti dei malati che é un fattore moltiplicativo del numero delle persone infettate, ma si é trasformata in una catastrofe mediatica secondo quanto é riportato da due articoli comparsi sul Daily Mail se sul Times nei giorni scorsi:

Le giornaliste Helen Dowd e Ross Slater hanno raccontato a loro esperienza nel call center organizzato in fretta e furia da una ditta di telemarketing chiamata Teleperformance che ha approfittato di un favorevole contratto fornito dal NHS. Il quadro che ne risulta é desolante, formazione medica quasi inesistente, cinismo del direttore di Telemperforamnce, disorientamento ed incapacità degli agenti.
Dopo una formazione di 5 ore, raccontano Dowd e Slater nel loro articolo, potevano a prescrivere Tamiflu dopo una rapida consultazione telefonica.
Teleperformance viene pagata sulla base delle chiamate ricevute senza un limite di budget stabilito, difficile dare torto al direttore quando afferma che il virus e una manna del cielo (‘godsent’) per la sua ditta.  Gli agenti sono semplicemente formati a leggere un formulario preparato dal NHS e, nel caso il paziente possa avere sintomi di influenza ed inviarlo verso un centro di distribuzione di antivirali con un codice che gli permetterà di ottenere le medicine.

L’articolo del Times descrive l’esperienza vista dalla parte del paziente che chiama il centro d’informazione ed a come titolo abbastanza esplicito : “Ho chiamato il centro d’informazione, l’agente non sapeva leggere le domande”.
Dopo un serie di domande che sono volte a capire se il paziente ha sintomi molto più gravi rispetto ad una semplice influenza (per esempio meningite o blocchi respiratori acuti) si passa a domande più specifiche. Purtroppo il processo, descrive l’autrice dell’articolo, si trasforma in farsa perché l’agente non era in grado di pronunciare la parola “metabolico” e neppure il nome del famoso farmaco antivirale Relenza… Next stop eBay.

Questo tipo di iniziative, consigli medici per telefono o via internet da personale non formato hanno probabilmente un effetto negativo sulla percezione della malattia da parte della popolazione. È probabile che vi siano moltissimi casi di falsi negativi e di diagnosi sbagliate Nello stesso tempo molte persone saranno tentate di aggravare i loro sintomi per ottenere la prescrizione di antivirali, o al limite telefonare al centro per ottenere le medicine da conservare in caso di futura malattia, una specie di assicurazione per l’autunno.

L’utilizzo diffuso degli anti-virali ha poi un secondo effetto negativo, la nascita di ceppi resistenti. E´stato osservato nel passato che se si usano farmaci, quali per esempio gli antibiotici , per pazienti che non ne hanno bisogno possono insorgere resistenze. È un semplice problema statistico: gli agenti infettivi, virus o batteri che siano, contengono delle modificazioni casuali che li rendono resistenti ai farmaci. Un agente infettivo può essere composto per esempio di 99,9% di virus sensibile al farmaco e 0,1% di virus resistenti (per quel che riguarda Relenza si stima che la percentuale dei resistenti è di 0.4-0,5%). Se noi usiamo un farmaco per dei casi d’influenza non gravi rischiamo di trasformare il 99-100% della popolazione in virus resistenti.
È in atto un semplice processo di selezione naturale molto conosciuto dai biologi, i virus sensibili muoiono i resistenti sopravvivono e si diffondono all’interno della popolazione.
A questo punto, sempre per un semplice fenomeno casuale, i ceppi resistenti potranno “trasferire” il loro gene della resistenza ad altri ceppi, magari più mortali e il farmaco avrà perso parzialmente o totalmente la sua efficacia.
Questo secondo problema è molto grave ed importante del punto di vista della salute pubblica, sembra quasi che in NHS abbia delegato le proprie responsabilità di gestione della pandemia a dei call canter il cui scopo fino a ieri era quello di compiere delle analisi di mercato. Purtroppo l’insorgenza delle resistenze non e un problema solamente inglese ma visto che i virus viaggiano proprio come, e direi con gli uomini prima o poi sarà un problema mondiale

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a In Gran Bretagna basta una telefonata per ottenere una prescrizione di Tamiflu.

  1. Pingback: Salute e Medicina » In Gran Bretagna basta una telefonata per ottenere una …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...