Medicina alternativa e cure palliative del cancro all’ovaio

So che chiedersi se la medicina alternativa é efficace come cura paliativa del cancro é come chiedere qual’é il miglior ristorante inglese di Milano … la domada non ha senso. Ma ci sono dei ricercatori che hanno preso questa domanda sul serio ed hanno condotto uno studio clinico sul problema:

A prospective, randomized trial of complementary/alternative medicine for women with ovarian cancer P. Judson, E. Dickson, Y. Xiong, J. Peterson,M. Geller, R. Ghebre, P. Argenta, L. Carson, A. Jonson, L. Downs. Gynecologic Oncology 116 (2010) S369.

Lo studio: 43 donne sottoposte a 6 cicli di chemoterapia per un cancro all’ovaio sono state divise in due gruppi, al primo gruppo veniva offerto un trattamento con medicina alternativa dopo ogni ciclo di chemioterapia (massaggi terapeutici, ipnosi, e tocco terapeutico), il secondo gruppo non riceveva nulla e serviva da controllo. Le pazienti hanno completato dei questionari sulla qualità di vita prima dell’inizio della terapia, al terzo, al sesto trattamento e a sei mesi dopo la fine dei cicli chemioterapici. Nella stessa occasione veniva anche prelevato del sangue ed un campione di saliva.

L’obbiettivo dello studio era di valutare l’impatto sulla qualità di vita, la riduzione degli effetti collaterali della chemioterapia ed i miglioramenti del profilo immunologico delle pazienti sottoposte al trattamento con medicina alternativa.

I risultati mostrano che tra i due gruppi:

  • non vi sono differenze nel profilo immunologico,
  • non vi sono differenze nella qualità di vita,
  • non vi sono diferenze negli effetti collaterali della chemioterapia.

In un post precedente abbiamo visto come la medicina alternativa non é una cura alternativa per il cancro al seno e che le pazienti che la usano hanno un’evoluzione più rapida della malattia (qui). La domanda che un difensore della medicina altrenativa ci può fare è :

“Ma lo sanno tutti che non serve per curare il cancro!, serve piuttosto per alleviare gli effetti devastanti della chemioterapia, per migliorare la qualità di vita dei pazienti!”.

Questo studio sembra montrare il contrario anche se è uno studio limitato e non é stato pubblicato in una rivista con comitato di lettura ma è stato presentato ad un congresso.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Medicina alternativa, scettico e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...